David Di Donatello | Nomination Italiche

3 giorni fa si sono tenute le nomination dei film in concorso per la 65esima edizione

dei David Di Donatello, il premio più importante e riconosciuto per quanto riguarda il

cinema nostrano. Tante sono le nomination, tante le sorprese e davvero tanti bei

film. La cerimonia verrà trasmesso in chiaro (Rai 1) il 3 aprile del 2020 e si terranno a

Roma negli Studi de Paolis, luogo che ospita la cerimonia dal 2016.



GLI ESORDIENTI

Quest’anno ci sono state parecchie cose interessanti, tra cui i registi esordienti che

si sono presentati con varie candidature per i loro film.

Tra questi vi è “Il Campione” di D’Agostini che dirige (guadagnandosi la nomination

per la regia) Stefano Accorsi (nominato pure lui) in una storia narrante il percorso di

un giovane talento della Roma (Andrea Carpenzano), con l’obiettivo di diventare

(come da titolo) un campione. Altra pellicola diretta da un regista emergente, tale

Marco D’Amore, è “L’Immortale”: pellicola spin-off della famosissima e apprezzata

serie di “Gomorra” che ha l’obiettivo di delineare uno degli archi narrativi di Ciro

l’immortale. Altre pellicole interessanti sono “Bangla” di Phaim Bhuiyan, “Sole” di

Carlo Sironi e la sorpresa “5 è Il Numero Perfetto” di Igort, con Toni Servillo e ben 9

candidature; ovviamente la pellicola di Igort si può considerare, non solo una bella

sorpresa, ma un film che può andare a contendersi numerosi premi.


GUERRA A CENTROCAMPO

Numerosi sono i film che hanno guadagnato più di 5 nomine, e che cercheranno di

prendere più premi possibili. Il primo è il remake dell'omonimo capolavoro diretto nel 1977 da Dario Argento: “Suspiria” di Luca Guadagnino (già regista de l’acclamato

film “Chiamami Col Tuo Nome”) che si presenta con 6 nomine . Altro nome è già

stato citato in precedenza: cioè la pellicola di Igort che si presenta con 9 nomine (tra

cui la nomination per l’apprezzatissimo Toni Servillo). Subito dopo troviamo il vero

Outsider della cerimonia: “Martin Eden” di Pietro Marcello (Candidato come Miglior

Regista e Miglior Film), adattamento del romanzo del 1909 scritto da Jack London. Il

film si presenta con il sempre più riconosciuto Luca Marinelli (anche quest’ultimo

candidato come Migliore attore protagonista) che interpreta un proletario marinaio

con il sogno di diventare uno scrittore, senza tradire gli ideali che lo caratterizzano in

un mondo che sta cambiando radicalmente; le candidature ammontano a ben 11.

Invece sono due le pellicole che hanno guadagnato 15 nomination (entrambe le più

importanti come Miglior film, regia e attori), ovvero: “Il Primo Re” di Matteo Rovere e

l’ennesimo adattamento della novella di Collodi “Pinocchio” di Matteo Garrone. Il

primo riguarda con estremo realismo la nascita di una città che darà origine a uno

degli imperi più grandi della storia (tale Impero Romano). Anche il secondo utilizza in

maniera importante il realismo per riadattare le vicende di Pinocchio, in un panorama

fortemente caratterizzato dallo stile di un importante autore come Garrone.



IL “TITANO”

Il favorito, colui che ha avuto più nomine e colui che può rappresentare il miglior film

italiano del 2019: “Il Traditore”.

Questa pellicola riesce a portarsi un numero davvero alto di candidature,

ammontanti a ben 18, tra cui: Miglior Film, Miglior Regia, Miglior Sceneggiatura

originale, miglior attore protagonista e non, e migliore attrice non

protagonista. Insomma, una quadro di tutto rispetto. Bellocchio decide di dirigere

Pierfrancesco Favino che interpreta Tommaso Buscetta, un ex-membro di “Cosa

Nostra” che al momento dell’arresto decide di collaborare durante le inchieste del

magistrato Giovanni Falcone. Un film molto importante, scelto per rappresentare

l’Italia negli Oscar 2020, che purtroppo non è riuscito a farsi riconoscere appieno. Un

vero peccato per quel film, che sarà il simbolo dei prossimi David Di Donatello 2020.


Articolo a cura di Lorenzo Batocchi

Grafica a cura di Giulia Federici

#nowinthecinema @nowinthecinema #daviddidonatello #film #italia #immortale #iltraditore #martinelli #martineden #favino #marcodamore #pellicola #ilcampione #ilprimore #servillo #nowrecensioni #thespacecinema #cinema #movie #recensioni #oscar #movies #instagram #follow #cinefili #ilovecinema #ilovefilm

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Voto del pubblico: 

Dì anche la tuaNon mi piaceCosì cosìPiacevoleFantasticoCapolavoroDì anche la tua