You, Stagione 3 | Le vecchie abitudini non muoiono mai.

Dopo il matrimonio e la nascita del piccolo Harry, Joe e Love cercano di impegnarsi a essere la versione migliore di loro stessi e a farsi amare dal vicinato, ma le vecchie abitudini non muoiono mai.



Anno: 2018 - In produzione.

Paese: Stati Uniti d'America.

Formato: Serie TV.

Genere: Thriller, Drammatico.

Stagioni: 3

Episodi: 30

Durata: 42 - 58 min.

Distribuzione: Netflix.

Ideatore: Greg Berlanti, Sera Gamble.

Attori: Penn Badgley, Victoria Pedretti, Saffron Burrows, Taty Gabrielle, Shalita Grant, Travis Van Winkle, Dylan Arnold.

 

Recensione:



Data di uscita in Italia: 15 Ottobre 2021.



Voto: 6,5\10.



Penn Badgley e Victoria Pedretti riprendono i loro ruoli di Joe e Love per questa terza stagione di You. La narrazione riprende esattamente da dove l'avevamo lasciata: i due neosposi e neogenitori si sono trasferiti a Madre Linda. Quelle che sembrano le migliori delle premesse per una vita tranquilla però ben presto si rilevano terreno fertile per le psicotiche ossessioni sia di Joe che di Love.



In questa stagione, più che nelle precedenti, viene approfondita l'infanzia di Joe, ripercorrendo a ritroso gli eventi più traumatici, cercando anche di far simpatizzare lo spettatore il più possibile con il protagonista. La visibile delusione per la nascita di un figlio maschio, invece che di una bambina, mina ulteriormente l'equilibrio mentale dell'uomo, indagando nuovamente sulla psiche di Joe, che si trova più protettivo e ossessivo nei confronti del mondo femminile.

Il personaggio di Love, si conferma fedele alla caratterizzazione della stagione precedente, questa volta vestita anche da madre e moglie, ci rendiamo conto che Love non è altro che un riflesso di Joe, entrambi pronti a uccidere - letteralmente - per chi amano, con la sola differenza che la donna non possiede il controllo del marito, lasciandosi più comandare dall'impulsività delle sue emozioni.



Al di là del lavoro di introspezione dei protagonisti, la narrazione della stagione segue gli schemi di quelle precedenti, gestendo a volte troppo frettolosamente alcuni tempi ed esaurendo sommariamente alcuni capitoli della sceneggiatura. Il punto di forza è quindi nei personaggi, non solo quelli che abbiamo già conosciuto ma anche quelli nuovi, che vengono introdotti perfettamente nella narrazione e che il pubblico amerà odiare.




0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Voto del pubblico: 

Dì anche la tuaNon mi piaceCosì cosìPiacevoleFantasticoCapolavoroDì anche la tua