top of page

Wonka: la recensione del film con Timothée Chalamet

Il 14 dicembre arriva nelle sale italiane l'attesissimo film: Wonka, nel quale Timothée Chalamet interpreta il magico e amato creatore di delizie al cioccolato nato dalla penna di Roald Dahl. Noi abbiamo potuto vederlo in anteprima ed ecco la recensione.

wonka il film recensione

Genere: musical


Regia: Paul King


Distribuzione: Warner Bros.


Durata: 116'


Data di uscita: 14/12/2023


Voto: 8/10


Prima della Fabrica di cioccolato e degli iconici biglietti d'oro, Willy Wonka è un ragazzo solo, povero ma con un sogno: aprire un negozio di cioccolato nella più prestigiosa delle gallerie e far assaggiare le sue incidibile creazioni a tutti. Ad intralciargli i piani ci sono degli avidi e crudeli cioccolatieri e due subdoli locandieri. Ma il ragazzo, in grado di vedere il vero potenziale delle persone, non sarà solo per molto, una squadra di strambi e sfortunati personaggi si unirà a lui per aiutarlo a realizzare il suo desiderio.

Wonka, scritto e diretto da Paul King, conosciuto per essere lo sceneggiatore e regista dei film di Paddington, è una miscela dolcissima e confortevole di musica, magia, colori e umorismo.


Timothée Chalamet  nel film Wonka

Il Wonka di Chalamet è un prodigioso cantante (con i brani di Neil Hannon) e ballerino che non perde mai l'occasione di mettere in scena dei veri e propri momenti da musical, un personaggio che si stacca dalle versioni di Gene Wilder e Johnny Depp in quanto è molto meno eccentrico e più ingenuo, puro e gentile, a cui è difficile non affezionarsi.

Nonostante questo cambiamento la stravaganza e la follia dei precedenti film è presente anche in questo, grazie a scenografie originali e costumi sgargianti e colorati.

Le canzoni sono simpatiche ed orecchiabili, ma ad un primo ascolto, almeno nella versione italiana, non sono memorabili e non restano in testa come è successo nelle altre versioni della storia, di cui è presente un piccolo cameo musicale preso direttamente da: Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato e arrangiato per questo.


Wonka non è solo un film rivolto ai bambini, ma è apprezzabile da tutti gli spettatori che vogliono sognare e rimanere stupiti. Nella pellicola non mancano ironia e personaggi malvagi, tipici delle opere dello scrittore e che ricordano molto: Una serie di sfortunati eventi, fattori in grado di attirare anche un pubblico adulto.


Una parte importante del film, che ha creato momenti emozionanti è l'amicizia tra Wonka e Noodle, un'arguta ragazzina, che lo aiuterà nei suoi piani. La sua sottotrama è stata una piacevole sorpresa, in grado di dare una degna chiusura alla storia.


Il cast, dai ruoli principali a quelli più piccoli è costellato da grandi nomi: Olivia Colman (premio oscar per La favorita e Regina in The Crown), Jim Carter (il Signor Carson di Downton Abbey) Rowan Atkinson (l'iconico Mr. Bean) e Hugh Grant che darà al pubblico una grande interpretazione di un corrucciato ma spassosissimo Umpa Lumpa. Tutti gli attori, ma in particolare Timothée Chalamet, offrono una prova più che convincente.


La pellicola è anche un restyling più inclusivo della storia dei piccoli ometti arancioni amanti del cioccolato, in cui sono loro a prendere in mano la loro storia.

Al contrario risultano un po' di cattivo gusto alcune scene riguardanti un villain; evitando spoiler si tratta di un argomento che ultimamente era stato molto contestato all'autore e che qui si poteva benissimo evitare.

Timothée Chalamet e gli Umpa Lumpa


In conclusione Wonka è una storia rassicurante, magica e avvincente, un po' sopra le righe e colorata che vi farà passare quasi due ore di risate ed emozioni, perfetta da vedere nel periodo natalizio.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


Voto del pubblico: 

Dì anche la tuaNon mi piaceCosì cosìPiacevoleFantasticoCapolavoroDì anche la tua
bottom of page