top of page

Westworld | Recensione

La terza stagione di Westworld, composta da otto episodi della durata di un'ora ciascuno, vedrà Dolores intenta a mettere in atto il suo piano, cioè l'eliminazione della specie umana in favore della propria. Bernard, come facilmente intuibile, tenterà di evitare una tale catastrofe, e a quanto pare ad aiutarlo ci sarà ...


Ideatore: Jonathan Nolan, Lisa Joy

Attori:Evan Rachel Wood, Thandie Newton, Jeffrey Wright, Luke Hemsworth, Simon Quarterman, Ed Harris, Tessa Thompson, Aaron Paul, Vincent Cassel

Anno:2016

Paese:USA

Produzione:Warner Bros. Television

Durata:57 min

Stato:In produzione


Recensione: Data di uscita in Italia 🗓️: 15 marzo al 3 maggio 2020 (3° stagione) Voto: 8,5/10 Genere️📽: drammatico, fantascienza, thriller, western

Pro🔝: pochi giorni fa è terminata la terza stagione di "Westworld- dove tutto è concesso", la serie scritta da Jonathan Nolan, il fratello di Christopher, e Lisa Joy e con protagonista Evan Rachel Wood. Circa 3 anni fa, la prima stagione aveva creato così tanto stupore, talmente fosse perfetta, che ci furono addirittura paragoni con "Lost", ma la seconda stagione purtroppo non fu all'altezza della prima. Sia per questo motivo che per il completo cambio di location (siccome i personaggi si sono spostati nel mondo reale) eravamo molto curiosi di vedere se la serie sarebbe ritornata ai fasti della prima stagione e, per quanto ci riguarda, ci sono riusciti in pieno. Inizialmente bisogna dire che non raggiunge mai i picchi, soprattutto per quanto riguarda i dialoghi tra i vari personaggi, dei primi periodi concedendogli però che era quasi impossibile raggiungere di nuovo quei livelli. Probabilmente il fatto di aver accorciato la stagione a 8 episodi al posto di 10, ha permesso agli sceneggiatori di allungare meno le vicende così da risultare più scorrevole e meno dispersiva. Quando si parla di questa serie, il primo punto da analizzare è la profondità psicologica dei dialoghi tra i vari personaggi. Nonostante manchi il personaggio carismatico di Anthony Hopkins, gli sceneggiatori sono riusciti, proprio attraverso la scrittura dei dialoghi, a continuare il percorso tracciato nelle due precedenti stagioni, in maniera veramente originale, con spunti molto profondi e mai banali. Infatti i due sceneggiatori sono stati veramente bravi a proseguire le due tematiche principali, ovvero la ricerca del libero arbitrio e la supremazia dell'uomo nei confronti della macchina, adattandole al mondo reale siccome tutti, ormai, sono usciti dal parco. Proprio per questo motivo, il finale di questa stagione conclude perfettamente, per quanto riguarda i temi trattati, il cerchio iniziato nel primissimo episodio. Oltre alla sceneggiatura, Nolan e Joy hanno svolto un ruolo eccezionale anche nella caratterizzazione dei personaggi. Infatti tutti, a partire dai personaggi storici come Dolores, a terminare con quelli nuovi come Caleb, hanno una coerenza di fondo che li accompagna per tutti gli 8 episodi. Tutti agiscono secondo un loro credo, basato soprattutto sul loro passato, senza rinnegarsi mai, anche se la mancanza di Robert Ford, interpretato da Anthony Hopkins, si sente molto, soprattutto l'aria di mistero che lo circondava. A rendere ancora più iconici i personaggi sono assolutamente gli attori che hanno svolto un lavoro eccezionale. Infatti tutti riescono a dare la profondità psicologica che tutti i personaggi hanno. Per quanto riguarda i veterani della serie, ci sentiamo di approvare il lavoro svolto da tutti anche se, sapendo di andare contro l'opinione generale, Evan Rachel Wood, l'attrice che interpreta Dolores, ha quasi sempre la stessa espressione facciale. Invece, per quanto riguarda i nuovi personaggi, HBO, la casa produttrice della serie, ha messo sotto contratto attori di primissimo livello infatti ci sono molti nuovi volti ma, su tutti, citiamo Aaron Paul e Vincent Cassel. Il primo accompagna per tutta la serie Dolores ed ha interpretato un personaggio affascinante in maniera eccelsa, con alcune piccolezze nei movimenti che lo rendono un attore incredibile, soprattutto sul piccolo schermo, mentre il secondo, che svolge il compito di villain anche se è riduttivo, non c'è bisogno nemmeno di elogiarlo. Infine bisogna assolutamente citare la qualità degli effetti speciali. Probabilmente HBO ha deciso di investire tutti i soldi risparmiati dalla conclusione di "Game of thrones" in questa serie e si vede. Infatti, già le precedenti stagioni avevano un comparto tecnica incredibile ma questa terza stagione ha degli effetti speciali così clamorosi che probabilmente ha alzato l'asticella a cui tutti devono ambire. Nemmeno tanti film che escono in sala potrebbero rivaleggiare con "Westworld" sotto questo punto di vista. In conclusione siamo davvero felici che "Westworld" sia tornata nel top delle serie tv, nonostante un po' di scetticismo iniziale e un complicato cambio di location, perché proprio attraverso la sua qualità migliore, ovvero la scrittura, e un comparto tecnico mostruoso, è riuscita a dare un senso a tutti i personaggi e le tematiche trattate.

Contro❌: come potete capire da tutti gli elogi nella parte dei pro, abbiamo apprezzato moltissimo la serie anche se alcuni difetti sono presenti. Il problema principale, probabilmente, si trova nelle due scene post credit perché, nonostante siamo impattanti e mettano curiosità per la quarta stagione, il finale di questa stagione è perfetto così, non solo per questa stagione, ma per l'intera serie e non capiamo la volontà di proseguire. Dopo tutto ciò si spera che gli sceneggiatori non buttino via il lavoro fatto finora com'è successo con quelli di "Game of thrones". L'unico elemento che non abbiamo apprezzato molto è la scrittura di Maeve. In generale la caratterizzazione dei personaggi è fatta molto bene, infatti l'abbiamo inserita nei top, ma Maeve è l'unica che ha avuto un leggero passo indietro. Nel corso delle due stagioni precedenti, abbiamo visto questo personaggio crescere e ottenere sempre più potere, ma in questa stagione, nonostante avesse delle motivazioni valide, è abbastanza debole e meno incisiva.

Recensione a cura di Ivan Luis Sulla

Grafica a cura di Giulia Federici



0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


Voto del pubblico: 

Dì anche la tuaNon mi piaceCosì cosìPiacevoleFantasticoCapolavoroDì anche la tua
bottom of page