Top 5 film horror, catalogo Netflix

Se questa situazione di forzata quarantena vi sembra surreale e vi ha portato almeno una volta a pensare che “sembra tutto un film horror” allora questa top 5 è quello che fa per voi.



Solitamente sui film horror ci sono due correnti di pensiero molto diverse: coloro che categoricamente si rifiutano di guardare pure le commedie-horror come Scary Movie e chi di queste pellicole ne fa la propria Guilty Pleasure, ammetto che io faccio parte della seconda categoria di pazzi cinefili che cercano sempre un buon film dell’orrore da gustare ma, anche se fate parte della prima categoria e avete aperto questo

articolo, di certo siete incuriositi da questo mondo e vi posso assicurare che un buon film horror può far svagare la mente molto più di qualsiasi altro genere e magari, non sia mai che riesca anche a esorcizzare la paura e incertezza che tutti noi stiamo vivendo.

Facendo riferimento al catalogo Netflix aggiornato al mese di Marzo 2020 ecco a voi 5 film horror consigliati.


5. World War Z (2013)

Partiamo con un film zombie apocalittico, genere che non può mancare di certo in una lista di film horror. Con una trama semplice e che segue la tradizione narrativa dei morti viventi del cinema americano, il globo si trova difronte a una terribile infezione che trasforma gli esseri umani in Zombie, creature velocissime e doti di forza sovraumana.

Il protagonista, niente di meno che Brad Pitt che riesce ad allietare perfino l’apocalisse, si unisce insieme a un virologo alla ricerca di un antidoto che possa salvare la popolazione mondiale.

Malgrado la trama non presenti una particolare novità nel genere, il film è ben sviluppato sia nelle parti action che nella parte più drammatica, senza eccedere in ambedue le direzioni, riuscendo a creare un elemento di autenticità e credibilità che non tutte le pellicole zombie riescono a ottenere.

Se Brad Pitt in un film non è sufficiente, si segnala anche Intervista col vampiro, sempre su Netflix, sempre horror, con un giovanissimo Brad e un improbabile biondissimo Tom Cruise.




4. L’esorcismo di Emily Rose (2005)

Se si parla di immancabili sottogeneri è doveroso citare anche tutto il mondo cinematografico che tratta di demonologie ed esorcismi che iniziò con il cult L’esorcista (1973).

Dagli anni ’70 ai giorni nostri, si possono contare innumerevoli pellicole che trattano l’argomento, che per altro ha avuto un boom nelle sale tra gli anni ’90 e i primi anni del 2000, ma sono forse poche le pellicole che riescono a inquietare (e non solo disgustare) gli spettatori. L’esorcismo di Emily Rose, al di là della sua dimensione orrorifica, è un buon film che ha come contorno una storia che va al di là della mera storia di vita e possessione dell’esorcizzata, ma si apre con una giovane avvocato che deve difendere un prete accusato di un omicidio, in quanto una povera ragazza è rimasta uccisa durante un suo esorcismo.

I fattori di successo del film sono due: lo scontro tra una dimensione incredibilmente reale e attuale come quella giuridica rappresentata dal processo in tribunale, dalle confessioni del prete e dall’investigazione assolutamente laica e scettica dell’avvocato e la dimensione paranormale, raccontata tramite flashback che mostrano allo spettatore il punto di vista di Emily Rose che si ritrova ad affrontare, in giovanissima età, quella che sembra a tutti gli effetti una possessione demoniaca.

Un film ben fatto quindi, con un cast validissimo ed effetti speciali che non sfociano nel ridicolo e che può vantare di un’attinenza al reale assolutamente ottima perché sì… la pellicola è tratta da una storia vera.


3. The vvitch (2015)

Allontaniamoci dalla dimensione temporale odierna per addentarci negli anni ’30 del diciottesimo secolo con The vvitch diretto da Robert Eggers che vinse proprio per questo film il premio per la miglior regia al Sundace Film Festival.

Tra un iperrealismo dato dall’attenzione per la ricostruzione temporale dell’epoca e l’ideologia di estremismo religioso della famiglia protagonista, che si scontra violentemente con il folklore e una dimensione fiabesca data dagli elementi della natura, il film rappresenta una perfetta storia di streghe che riesce a coinvolgere lo spettatore a tal punto da fargli domandare se quello che sta vedendo è qualcosa di

effettivamente paranormale o solo frutto delle suggestioni della mente.



2. Suspiria (1977)

Primo capitolo della trilogia delle tre madri, Suspiria diretto dal nostro maestro dell’orrore Dario Argento non solo rappresenta un imperdibile film made in Italy ma è considerato un vero e proprio cult a livello mondiale tanto che nel 2018 è stato prodotto il remake interpretato da Dakota Johnson.

Una giovane e brillante ballerina si trasferisce in una prestigiosa scuola di danza a Friburgo, ma ben presto si accorgere che strane e inquietanti vicende prendono luogo all’interno dell’accademia, dove per altro giovani allieve sembrano scomparire.

Al di là della famosissima e indimenticabile colonna sonora, la pellicola regala allo spettatore una fotografia spettacolare e di grande effetto che gioca con luci anamorfiche e ad arco, che si scontrano con la cupezza delle vicende narrate ma che conferiscono un’atmosfera che passa dall’onirico all’infernale. Ancora oggi capace di regale brividi e suggestioni, non può mancare di certo in questa top 5.


1. A Quiet Place (2018)

Al primo posto della nostra classifica, un film che può riservare piacevoli sorprese anche ai non amanti del genere, in quanto di dimensione orrorifica ne ha ben poca.

Il punto di forza della pellicola è in primis l’originalità del soggetto, ambientato in un futuro in cui il mondo è stato invaso da alieni che basano la loro “caccia all’uomo” al solo senso dell’udito, motivo per il quale ciò che resta della popolazione deve adoperarsi per fare il meno rumore possibile.

Una splendida Emily Blunt come protagonista, che regala una performance convince e strabiliante senza nemmeno dire una parola, tra tutte indimenticabile la scena nella vasca da bagno. A Quiet Place non è solo un film sulla sopravvivenza a un’invasione aliena ma anche un racconto di forza umana e amore.

Nel 2020 era previsto il sequel con protagonista nuovamente Emily Blunt e Cillian Murphy come new entry, ma a causa della situazione di emergenza sanitaria attuale, l’uscita è stata rimandata; è opportuno quindi cogliere la palla al balzo e recuperare il primo capitolo, così da poterci gustare, appena possibile e nuovamente tutti insieme, il seguito.

Articolo a cura di Linda Giulio

Grafica a cura di Giulia Federici

#nowinthecinema @nowinthecinema #aquitplace #film #actress #horror #suspiria #orrore #thevvitch #esorcista #emilyrose #wordwarz #netflix #quarantena #bradpitt #nowrecensioni #thespacecinema #cinema #movie #onceuponatimeinhollywood #oscar #movies #instagram #follow #cinefili #ilovecinema #ilovefilm

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Voto del pubblico: 

Dì anche la tuaNon mi piaceCosì cosìPiacevoleFantasticoCapolavoroDì anche la tua