Tolo Tolo | Recensione

Pierfrancesco Zalone, detto Checco, rifiutandosi di percepire il reddito di cittadinanza in quanto disoccupato, apre nel suo paese, Spinazzola, un improbabile ristorante giapponese chiamato "Murgia&Sushi", ma dopo appena un mese dall'apertura viene travolto dai debiti, con il fisco che gli pignora il locale e lo costringe alla chiusura: per sfuggire ai creditori decide di scappare in Africa, dove trova lavoro come cameriere in un lussuoso villaggio turistico del Kenya.

Regia: Checco Zalone

Anno: 2020

Attori: Checco Zalone, Souleymane Silla, Manda Touré, Nassor Said Birya, Alexis Michalik, Arianna Scommegna, Jean Marie Godet, Antonella Attili, Nunzio Cappiello, Gianni D'Addario, Eduardo Rejón, Nicola Nocella, Fabrizio Rocchi, Diletta Acquaviva, Maurizio Bousso, Sara Putignano, Barbara Bouchet, Nicola Di Bari, Francesco Cassano

Paese: Italia

Durata: 90 min

Distribuzione: Medusa Film

Sceneggiatura: Checco Zalone, Paolo Virzì

Fotografia: Fabio Zamarion

Montaggio: Pietro Morana

Musiche: Luca Medici

Produzione: Taodue Film


Recensione:

Data di uscita in Italia 🗓️: 1 gennaio 2020

Voto: 7/10

Genere📽️: Comico, commedia

Pro🔝: Zalone torna sul grande schermo con questa nuova pellicola, scritta e diretta interamente da lui. “Tolo Tolo” porta il comico pugliese a dover emigrare in Africa per sfuggire alla burocrazia Italiana, per poi a causa di una guerra dover ripercorrere il viaggio opposto. In questo lungo viaggio Zalone si prodiga in uno spettacolare gioco di equilibrio sul pericoloso crinale della correttezza, guidando una crociata morale e politica che colpisce qualunque direzione senza risparmiare nulla e nessuno. Una denuncia sociale per niente sottile ma abbastanza convincente, condita dalla sua solita comicità che scandisce ovviamente ogni singolo dialogo. Ecco allora che una viaggio drammatico e doloroso qual è quello dei migranti, diventa un pretesto perfetto per sfottere ideologie e comportamenti tossici dei nostri giorni con canzoni spiritose, scene comiche e comportamenti spassosi. Zalone colpisce qualunque cosa, verso qualunque direzione. Non viene risparmiato nessuno. Politici inetti che senza qualifiche arrivano al potere, nostalgici fascisti e radical chic favorevoli alla “contaminazione etnica” sono il bersaglio di Luca Medici, che non risparmia nemmeno i soliti riferimenti all’italiano medio e alle sue stereotipate ideologie. Il comico pugliese ci porta, attraverso il suo personaggio e la sua storia, la sua visione del mondo, confusionaria e anti-eroica. Uno specchio in cui il lo spettatore si guarda, forse convinto che questi discorsi non lo riguardino. Ma forse fra una risata e all'altra, tutti noi dobbiamo fare i conti con le idee publiche buoniste che mostriamo al prossimo e la meschinità interiore che celiamo privatamente dentro di noi ("abbiamo tutti un pò di Fascismo dentro")

Contro❌: In una pellicola di questo genere, si potrebbe parlare fino al prossimo Natale delle tante sbavature tecniche di cui il film è stracolmo. L'inesperienza di Checco si sente eccome sulla direzione narrativa, sopratutto nella prima parte, affannosa e rallentata, guidata soltanto da una voce fuori campo che non aiuta affatto ad accendere il lungometraggio. Man mano che si procede, le varie vicissitudini dei protagonisti aiutano Medici a rimettersi sui binari giusti, fornendo un "sufficiente" contorno al personaggio. Però, verso un film che ha tale scopo, mi sento di non soffermarmi troppo su questa critica, bensì re-indirizzare lo sguardo proprio sull'obbiettivo di questo film. Qual è lo scopo di una denuncia sociale se non quello di scuotere le menti di chi ascolta\guarda? Le tante risate che ci siamo fatti in sala, piacevoli e goliardiche, senza uno fine delineato rischiano di diventare un mero pretesto per raccogliere soldi, piuttosto che una mossa di umana bontà per risvegliare menti accecate da una società malata.

"Ad un passo dall'obbiettivo" ecco come sintetizzerei i contro di questa "quasi" convincente pellicola.

#nowinthecinema @now.in.the.cinema #tolotolo #film #natale #viaggio #travel #checco #zalone #checcozalone #kenya #travel #africa #leganord #razzismo #nowrecensioni #thespacecinema #cinema #movie #recensioni #oscar #movies #instagram #follow #cinefili #ilovecinema #ilovefilm

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Voto del pubblico: 

Dì anche la tuaNon mi piaceCosì cosìPiacevoleFantasticoCapolavoroDì anche la tua