LA FAMIGLIA ADDAMS 2| RECENSIONE DEL FILM ANIMATO INCENTRATO SULLA FAMIGLIA PIÙ MOSTRUOSA DEL CINEMA

In questo nuovo capitolo, troviamo Morticia e Gomez sconvolti dal fatto che i loro figli stanno crescendo. Per recuperare il rapporto con i figli, decidono di partire con Mercoledì, Pugsley, Zio Fester, cugino IT e il resto della famiglia con l'orribile camper stregato per avventurarsi in una terrificante vacanza di famiglia. Il loro viaggio attraverso l'America li condurrà fuori dal loro mondo coinvolgendoli in esilaranti avventure e a nuovi eccentrici personaggi.


Anno: 2021

Regista: Tiernan, Pavlovic, Brousseau

Attori: Oscar Isaac, Charlize Theron, Chloë Grace Moretz, Javon Walton, Nick Kroll

Paese: Stati uniti

Durata: 93 minuti

Distribuzione: Eagle pictures

Sceneggiatura: Dan Hernandez, Benji Samit

Produzione: BermanBraun, Bron Studios, Cinesite Animation, Metro-Goldwyn-Mayer, Nitrogen Studios Canada

Produttore: Gail Berman, Alison O'Brien, Danielle Sterling, Conrad Vernon


RECENSIONE:

Data di uscita in Italia: 28 ottobre 2021

*

*

Voto: 5

*

*

Genere: animazione, commedia, avventura, fantastico


Dopo il buon successo di critica e pubblico del primo capitolo, l'attesa nei confronti del secondo capitolo del rilancio animato de "La famiglia Addams" purtroppo non è stata ripagata siccome il buon lavoro di comicità e critica sociale del primo capitolo è decisamente meno efficace sotto diversi punti di vista.


Innanzitutto la forza dell'intero brand, fin dai primi fumetti degli anni '30, è la presenza di uno spiccato black humor, non solo per creare situazioni divertenti ma anche come mezzo di critica sociale. Se, nel primo capitolo, tutto questo funzionava, tant'è che le situazioni comiche divertivano adulti e bambini e, inoltre, il messaggio di fondo era efficace soprattutto per il target a cui era rivolto, in questo sequel, purtroppo, la situazione è diversa. Infatti le gag e la comicità slapstick portata sullo schermo è più infantile e, di conseguenza, l'efficacia delle situazioni è minore sia sul lato puramente comico che su quello critico. Infatti l'altro difetto del film è la poca profondità della sceneggiatura. Naturalmente non ci si aspettava un film d'autore ma, se nel primo lungometraggio era stato trattato il tema della diversità (basilare per il franchise) in maniera sfaccettata, in questo caso si è deciso di non osare più di tanto. Non a caso, molti punti sono stati nuovamente ripresi; soprattutto il malessere di Mercoledì viene riproposto con piccole differenze nonostante l'arco narrativo del personaggio fosse perfettamente concluso. Le poche aggiunte sono sì interessanti ma già trattate similarmente in altri prodotti (ad esempio "Hotel Transilvania 2" o "Mr. Peabody e Sherman") però, in ogni caso, parlare di adozione e dell'accettazione di un figlio a prescindere che sia biologico o adottato è comunque un punto a favore della pellicola.


L'ultimo difetto di questo secondo capitolo è la mal gestione dei personaggi secondari e delle sottotrame. Infatti, la parte iniziale introduce una sottotrama per ogni singolo personaggio che, nel corso della pellicola, anche per la non eccessiva durata, non riesce a sviluppare in maniera soddisfacente. Il più delle volte gli sceneggiatori si limitano a creare delle gag e, alla fine, il personaggio compie il suo arco narrativo, lasciando il tutto in superficie. Un esempio è Pugsley siccome il suo personaggio è il simbolo dei ragazzi considerati "sfigati" che prova a fidanzarsi con le ragazze più carine comprendendo, nel finale, che l'amore lo si prova con chi ci ama a prescindere dalla bellezza. Purtroppo, il messaggio non è comprensibile siccome si preferisce inserire comparse inutili ai fini della trama come cugino It.

Perciò, in conclusione, "La famiglia Addams 2" potrà essere amato dai più piccoli siccome la comicità è rivolta principalmente a loro ma, purtroppo, l'ottima sceneggiatura, la sfaccettatura dei temi trattati e la buona caratterizzazione dei personaggi del primo capitolo si è in parte persa in favore di una maggiore superficialità generale.

P.S. nonostante i pareri di critica e pubblico non sia eccezionali, gli incassi stanno premiando il film in diversi Paesi perciò è molto probabile che il terzo capitolo arrivi nelle sale.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Voto del pubblico: 

Dì anche la tuaNon mi piaceCosì cosìPiacevoleFantasticoCapolavoroDì anche la tua