Film e videogiochi: Qual è il futuro?



L'industria cinematografica è sempre stata attratta dal mondo videoludico, infatti, nel corso degli ultimi decenni, abbiamo visto molte trasposizioni sul grande schermo proveniente proprio dall'universo dei videogame. Questo perchè il settore videoludico ha una schiera di appassionati foltissima perciò la possibilità di portare molta gente nelle sale è elevata. La prima pellicola live-action tratta da un videogioco arriva nelle sale italiane addirittura nel 1993 con l'adattamento dell'icona Nintendo "Super Mario bros". Da questo momento in poi, per tutti gli anni 90 e i primi anni 2000, sono stati prodotti decine e decine di lungometraggi, aventi come soggetto molte icone di quel periodo videoludico: per esempio troviamo delle pellicole sulle due serie picchiaduro più famose di sempre cioè "Street fighter" e "Mortal kombat", il film di "Max Payne", la lunghissima serie di "Resident Evil", "Hitman- L'assassino", "Doom" con The Rock, "Far cry", "Prince of Persia- le sabbie del tempo", i due film di "Lara croft" con protagonista Angelina Jolie e molti altri. Ciò che accomuna la maggior parte di tutte queste pellicole, oltre alla presenza del pessimo Uwe Boll alla regia, sono i voti bassissimi che si trovano al termine di tutte le recensioni. Infatti, oltre a rarissimi casi come per i film su "Lara croft" e "Prince of Persia" che per una serata con gli amici possono andar bene, tutti gli altri lungometraggi sono di bassissima qualità, con una trama pressoché inutile, una regia che non fa capire la dinamica delle azioni e delle interpretazioni da dimenticare.


(Lara Croft - Tomb Raider)


Tutto questo succedeva perchè, per ognuno di questi film, veniva affidata una produzione inesperta e, spesso, si cercava di creare un film che si distaccasse troppo dall'opera originale, ma così non si faceva altro che allontanare i fan dalle sale. Negli ultimi anni, però, l'attenzione nella produzione di queste pellicole è cresciuta e, nonostante rimangano dei film carini e non indimenticabili, sono senza dubbio migliori rispetto ai film precedentemente citati. Effettivamente, la qualità è maggiore e il pubblico ha iniziato ad appoggiare questo trend con incassi di tutto rispetto. Infatti si possono citare numerosi lungometraggi che hanno avuto un riscontro notevole: ad esempio "Warcraft- l'inizio" (che, attualmente, è il film tratto da un videogioco che ha incassato di più nella storia del cinema), "Tomb rider", "Rampage- Furia animale", "Pokemon- Detective Pikachu" (che, probabilmente, è il migliore di tutti) e, infine, il recentissimo "Sonic" (potete trovare la recensione sul nostro sito). Questo fenomeno è più vivo che mai, infatti la Sony ha aperta uno studio interamente dedicato alla produzione di film e serie tv tratte dai capolavori dei videogiochi Playstation (attualmente, è molto quotata la creazione di una serie tv che racconta gli eventi di Kratos, protagonista di "God of war", tra il terzo e il quarto capitolo), inoltre nei prossimi anni vedremo un sacco di produzione, tratte dai videogiochi, nelle sale cinematografiche, tra cui "Uncharted" (in cui vedremo Tom Holland come protagonista), "Monster hunter", "Metal gear solid" e tantissimi altri. Naturalmente si spera che la qualità possa sempre migliorare così che i fan, ma non solo, possano trovare delle degne trasposizioni dei loro eroi preferiti.

Articolo a cura di Ivan Luis Sulla

Grafica a cura di Giulia Federici

#nowinthecinema @nowinthecinema #princeofpersia #film #fantasy #tombryder #LaraCroft #Sonic #Doom #videogame #videogiochi #pellicola #pokemon #sony #Godofwar #nowrecensioni #thespacecinema #cinema #movie #recensioni #oscar #movies #instagram #follow #cinefili #ilovecinema #ilovefilm


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Voto del pubblico: 

Dì anche la tuaNon mi piaceCosì cosìPiacevoleFantasticoCapolavoroDì anche la tua