Black Adam: L'antieroe DC

Black Adam, personaggio dei fumetti DC, arriverà nei cinema italiani il 20 ottobre, interpretato da Dwayne Johnson (The Rock).


In seguito ad un atto di ribellione contro un crudele re che aveva schiavizzato il popolo di Kahndaq per poter creare un potentissimo artefatto mistico, Black Adam riceve degli incredibili poteri dagli Antichi dei. Viene però imprigionato per 5000 anni, ed ora che è stato risvegliato è pronto a scatenare "la sua giustizia" nel mondo moderno.




Genere: Cinecomic

Anno: 2022

Regia: Jaume Collet-Serra

Attori: Dwayne Johnson, Pierce Brosnan, Sarah Shahi, Aldis Hodge, Noah Centineo, Quintessa Swindell, Marwan Kenzari

Paese: Stati Uniti

Durata: 124 min

Distribuzione: Warner Bros.

Sceneggiatura: Rory Haines, Sohrab Noshirvani, Adam Sztykiel

Fotografia: Lawrence Sher

Montaggio: John Lee, Michael L. Sale

Musiche: Lorne Balfe

Produzione: DC Entertainment, Flynn Picture Company, New Line Cinema, Seven Bucks Productions, Warner Bros.


 

Recensione:

Voto: 7/10


Black Adam non è un supereroe ma non è neanche un villain. É un antieroe, un personaggio che cerca di fare giustizia a modo suo, anche se questo spesso comporta grandi combattimenti e spargimenti di sangue. Silenzioso e potente ma anche estremamente ironico.


A scontrarsi con lui ci saranno i supereroi della Justice Society: Hawkman, Dottor Fate, Atom Smasher e Cyclone ma non saranno i soli contro cui dovrà combattere perché il suo passato tornerà alla luce portando con sé grosse complicazioni e un vero cattivo da affrontare.


La storia non si limita ai soli combattimenti ma porta avanti messaggi importanti sull'importanza della libertà, sul combattere per i propri diritti e anche sul potere delle scelte che si prendono e del modo in cui possono influenzare il futuro.


Il film ha un buon ritmo che alterna scene d'azione (nonostante un uso un po' esagerato dello slow motion), momenti di tensione e battute divertenti, che tengono lo spettatore con gli occhi incollati allo schermo e allo stesso tempo lo fa divertire.





I tanti personaggi funzionano bene insieme creando una narrazione corale, ma purtroppo nessuno è molto approfondito, se non il protagonista.

I membri giovani della Justice Society non hanno un vero ruolo tranne quello di creare qualche scenetta buffa, ed è un peccato perché sarebbe stato interessante sapere di più sul passato della squadra.

Così come i personaggi umani, che nonostante il ruolo importante che avranno sulla caratterizzazione di Black Adam, molto spesso si perdono nella scena.

Il duo Hawkman e Dottor Fate nella parte finale ruba quasi la scena al protagonista ma lascia anche molte domande aperte.


The Rock è iconico e magnetico e dà vita ad un personaggio intrigante.



I combattimenti sono ben realizzati, chiari e di grande effetto con una buona CGI, che però poteva essere usata meglio per il villain che risulta un po' approssimativo. Piacevole la fotografia e la colonna sonora.


Dopo i titoli di coda non andate via, vi aspetta un'ultima scena che probabilmente farà felici molti fan della DC. Analizzandola dal punto di vista narrativo risulta un po' forzata e un passo indietro nella caratterizzazione raggiunta dal protagonista, nonostante ciò ha il pregio di creare un punto di partenza più interconnesso per lo sviluppo dei prossimi film.


Nel complesso, Black Adam è un cinecomic piacevole da guardare, nonostante qualche difetto di sceneggiatura, proprio per le sue tante scene d'azione e per i suoi momenti divertenti.


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Voto del pubblico: 

Dì anche la tuaNon mi piaceCosì cosìPiacevoleFantasticoCapolavoroDì anche la tua