top of page

Batman | Recensione

Bruce Wayne deve salvare Gotham City da Joker, un ex teppista che ha cambiato connotati dopo essere caduto in una vasca di acido.



Data di uscita:18 ottobre 1989

Genere:Azione, Thriller

Anno:1989

Regia:Tim Burton

Attori:Michael Keaton, Jack Nicholson, Kim Basinger, Robert Wuhl, Pat Hingle, Billy Dee Williams, Michael Gough, Jack Palance, Jerry Hall, Tracey Walter, William Hootkins, Edwin Craig, Lee Wallace

Paese:Gran Bretagna

Durata:126 min

Distribuzione:Warner Bros.,

Sceneggiatura:Sam Hamm, Warren Skaaren

Fotografia:Roger Pratt

Montaggio:Ray Lovejoy

Musiche:Danny Elfman

Produzione:Warner Bros.,


Recensione:

Data di uscita in Italia️: 20 Ottobre 1989

Voto: 8,5/10

Genere️: azione, avventura, fantastico

Pro🔝: Batman è uno dei personaggi fumettistici più famosi al mondo e, di conseguenza, nel corso degli anni, sono stati realizzati molti film, spin-off e, addirittura, una serie tv. Proprio quest'ultima ha dato molta visibilità all'uomo pipistrello anche se, nello stesso tempo, la qualità del prodotto non era elevatissima perciò, agli occhi del pubblico, non era visto con grandissima stima. Per questo motivo, prima dell'uscita di "Batman", diretto da Tim Burton, lo scetticismo era alto ma, già dalle prime recensioni, il film fu un grande successo. Questo film su Batman riuscì a rivitalizzare la sua figura, a livello cinematografico, e a consegnare un lungometraggio eccezionale ad uno dei supereroi più famosi e amati di sempre.

Come per ogni film d'autore, il regista inserisce all'interno dell'opera le caratteristiche principali che contraddistinguono la sua filmografia e, in questo, Tim Burton, soprattutto fino al decennio scorso, è uno dei migliori. Infatti la qualità migliore di questa rivisitazione del supereroe di Gotham City si trova propria nella messa in scena, nella rivisitazione di alcuni personaggi e nelle stravaganze che hanno sempre distinto Burton da tutti gli altri. Per esempio, potremmo partire proprio da Bruce Wayne/Batman, il quale, a livello fisico, se paragonato ai fumetti, viene completamente stravolto ma, nonostante ciò, funziona lo stesso. Infatti l'eroe è sempre stato ben fisicato, proprio perché non ha superpoteri, invece qui troviamo un attore agli antipodi, magro ma dà l'impressione di essere Batman più di Ben Affleck, nonostante si avvicini di più all'originale. Un altro elemento "burtiano" lo troviamo nella ricostruzione di Gotham City infatti il regista ha ricreato una città a metà tra innovazione (grattacieli) e antichità (cattedrali). Lo stile, che unisce queste due caratteristiche, è il gotico, che ricorre spesso nel corso della sua carriera, come, ad esempio, nella casa di Edward mani di forbici oppure in alcuni luoghi di "Alice in Wonderland". L'altra grande intuizione di Burton fu il villain, ovvero il Joker. Infatti quest'ultimo, già dalle sue storie fumettistiche, si sposa molto bene con la visione cinematografica del regista, principalmente per il suo comportamento sopra le righe. Siccome le origini del Joker sono particolari, era complicato trasporlo sul grande schermo ma il lavoro è stato eccezionale, soprattutto perché la figura del Joker rientra molto bene nei mondi "impossibili" di Burton.

La buona riuscita della pellicola deve essere attribuita anche al cast stellare che partecipò al progetto anche se, naturalmente, gli occhi sono puntati su Batman/Bruce Wayne e il Joker. Per quanto riguarda il primo, come abbiamo detto sopra, la scelta cadde su un attore strano per il ruolo, ovvero Michael Keaton, ma quest'ultimo, insieme a Christian Bale, è l'unico ad aver svolto un ruolo eccezionale in entrambi i ruoli. Invece, per quanto riguarda l'antagonista, c'è veramente poco da dire siccome fu preso uno degli attori migliori della storia del cinema: Jack Nicholson. Il suo Joker è entrato nella cultura pop e ancora oggi, nonostante il cinema abbia offerto dei Joker mostruosi, da molti viene ritenuto il migliore di sempre.

L'ultima caratteristica che vorremmo sottolineare nei pro sono i costumi e il trucco perché tutti i personaggi, a partire dai protagonisti a finire con gli aiutanti del supercattivo, sono diventati iconici.

In conclusione, si consiglia assolutamente questo lungometraggio soprattutto per la rivisitazione e il modo in cui due grandi mondi, ovvero quello di Batman e quello di Burton, si sono uniti.

P.S. 3 anni dopo l'uscita di questo film, uscì il sequel "Batman- il ritorno" con lo stesso cast e la stessa troupe (anch'esso altra perla cinematografica); poi uscirono altri due sequel "Batman forever" e "Batman & Robin" anche se continui cambi di attori e registi.

Contro❌: il film non ha grandi difetti per tutti i motivi eleganti anche se dei piccoli appunti ci sono. Innanzitutto la trama non è per niente debole però non ci sono grandi colpi di scena, anche perché sono presenti stilemi di Batman e Joker che tutti conosciamo. Perciò si troverebbe in un'ipotetica via di mezzo. Inoltre l'oggettistica di Batman è sempre stato una grande fonte di curiosità, soprattutto per quanto riguarda il costume e la batmobile e, in questo film, anche per limiti dell'epoca, non sono eccezionali, soprattutto per quanto riguarda la batmobile.

Recensione a cura di Ivan Luis Sulla

Grafica a cura di Giulia Federici

#timburton #nightmarebeforechristmas #jackskellington #disney #johnnydepp #halloween #ilovecinema #thenightmarebeforechristmas #batman #cosplay #beetlejuice #corpsebride #edwardscissorhands #aliceinwonderland #gothic #jackandsally #drawing #timburtonmovies #sally #timburtonfilms #halloweentown #s #timburtonstyle #goth #michaelkeaton #cosplayer #movie #icapolavoridelpassato #depp #nowinthecinema

0 commenti

Voto del pubblico: 

Dì anche la tuaNon mi piaceCosì cosìPiacevoleFantasticoCapolavoroDì anche la tua
bottom of page